l'estate delle cicale

Quella dei Bibliopercorsi è una sezione a cui tengo molto. L’ho immaginata a lungo e finalmente ha preso forma. Se ti stai chiedendo di cosa si tratta, la definizione più semplice che mi viene in mente è questa:

I bibliopercorsi sono viaggi tra i libri.

Succede più spesso di quanto immagini: quando leggi una storia può capitare che te ne venga in mente un’altra che per i personaggi, i temi trattati, le scelte narrative ti sembra simile a quella che hai tra le mani.

I bibliopercorsi nascono proprio così. Dall’idea di offrirti spunti di riflessione e approfondimento su determinati argomenti e dal desiderio di condividere ciò che più caratterizza il nostro lavoro di librai: diffondere bei libri, fare cultura dal basso e portarla il più lontano possibile

I bibliopercorsi sono rivolti a genitori, educatori, insegnanti e, più in generale, a tutti coloro che si relazionano con i libri per bambini e ragazzi.

Non hanno la pretesa di essere trattati e non ci troverai un linguaggio accademico.
Anzi. Non mancheranno riferimenti a storie di vita e aneddoti legati al nostro mestiere.
Magari sei solo alla ricerca di uno spunto di lettura da condividere con tuo figlio oppure vorresti analizzare un determinato argomento con la tua classe e ti servono gli strumenti giusti.
Usali come una piccola guida, leggera e informale.

Il primo bibliopercorso, dal titolo “Una mela rossa e un pugno di ciliegie” lo puoi scaricare:  BIBLIOPERCORSO MAGGIO 2016 AMICIZIA.
Sì, è dedicato all’amicizia intesa in due particolari declinazioni: la possibilità che essa offre di avvicinare e allontanare per poi accostarsi ancora come il moto di un’onda del mare e l’idea che possa vivere e gioire di poco.
Sei libero di condividerlo e, se ti interessa qualcuno dei titoli citati, puoi cercarlo in libreria.