Gli appuntamenti in agenda

Anno nuovo, nuovo appuntamento del gruppo lettura adulti. Dopo la Strout, Enrica Tesio, Chiamamanda Ngozi Adichie e Sandra Cisneros, questo mese abbiamo scelto di leggere Annie Ernaux, autrice francese molto amata. Abbiamo dato alle nostre lettrici la possibilità di scegliere sia “L’altra figlia” che “Memoria di ragazza” entrambi pubblicati da L’Orma Editore. L’appuntamento con il …continua a leggere…

Formazione. 2018. Questi due elementi erano chiari nella mia mente da un bel po’. Lo vedo come un naturale percorso di crescita di Bufò che, da sempre, vuole essere un luogo dove creare relazioni intorno ai libri e crescere, imparare grazie a loro. Nel corso di questo primo anno e mezzo di vita torinese ci …continua a leggere…

Pubblicato in Italia a fine 2017 dalla casa editrice Camelozampa e grazie alla traduzione di Silvia Torchio, “Un bacio e addio” è un nuovo e intenso lavoro del celebre autore taiwanese Jimmy Liao i cui libri sono presenti ormai da qualche anno sui nostri scaffali. Il viaggio su un treno di un bambino diventa occasione …continua a leggere…

Anche per il 2018 da Bufò non mancherà l’appuntamento con il cerchio delle mamme. A partire dal 25 gennaio e per tutti i giovedì, Olga Pasin e Sara Stella Caposio accolgono donne in dolce attesa e neomamme per condividere dubbi, gioie e domande sulla maternità e genitorialità. Il cerchio si svolge dalle 10,30 alle 12,30 …continua a leggere…

Formazione. 2018. Questi due elementi erano chiari nella mia mente da un bel po’. Lo vedo come un naturale percorso di crescita di Bufò che, da sempre, vuole essere un luogo dove creare relazioni intorno ai libri e crescere, imparare grazie a loro. Nel corso di questo primo anno e mezzo di vita torinese ci …continua a leggere…

Le attività per le mamme e i bambini di Bufò

Scopri e gioca, un progetto visionario scopri e gioca insieme Mi fido del mio istinto. Soprattutto quando mi dice qualcosa di chi ho di fronte. Non ci sono regole scritte o formule. Le alchimie tra le persone nascono per motivi diversi. Nel caso di Sara e Lara credo abbia a che fare con la visionarietà. Loro sono visionarie. Vedono al di là della fisicità delle cose. La prima volta che ... Continua a leggere