Dettaglio eventi


SARTORIA CHIATAMONE

È il 5 maggio del 1938. I vicoli di Napoli sono gremiti di curiosi. In piazza del Plebiscito sventolano maestosi stendardi nazisti. Una folla elettrizzata attende l’arrivo della berlina reale su cui viaggia Hitler. Tra file di braccia sollevate in saluto romano e grida entusiastiche, Carolina è la sola a scorgere nella solennità di quella parata il preludio della catastrofe. Abile sarta, ricca d’inventiva, non indugia un secondo: un irriducibile attaccamento alla vita e un connaturato senso di libertà la guidano nell’obiettivo di proteggere quanto più possibile i suoi cari dalla fame e dalla devastazione.

Parleremo de “La sartoria di via Chiatamone” di Marinella Savino giovedì 20 febbraio alle ore 19.15.
Le copie del libro sono disponibili in libreria.
Puoi partecipare per la prima volta anche come semplice ascoltatore!

ISCRIVITI