incontri disincontri

Le città possono essere luoghi di grandi incontri, ma anche di profonde solitudini.
E’ il primo pensiero che mi ha attraversato la mente quando ho girato l’ultima pagina del libro di Jimmy LiaoIncontri Disincontri” edito da Terre di Mezzo e arrivato a noi grazie alla traduzione di Silvia Torchio.

Aveva ragione lei quando una mattina, passando dalla libreria, mi disse che questo era uno dei libri di Jimmy che più aveva amato.
Sarà perché si parla del caso, di fortunate coincidenze, sarà perché lui che ci ha abituato a viaggiare con le sue illustrazioni dense, vivide ed emozionanti in questo libro racconta la vita di ognuno di noi. Degli incontri che avvengono ogni giorno, alcuni impercettibili, altri destinati a cambiare per sempre la nostra esistenza.

La storia scorre su un doppio registro narrativo. Da un lato è come se una voce dietro le quinte raccontasse lo scorrere del tempo. Seguiamo, infatti, i due protagonisti per più di un anno, assistiamo al volgere delle stagioni, alla variabilità del tempo, agli scorci della città che loro frequentano.
Poi c’è il narratore sul palcoscenico che ci svela, giorno dopo giorno, mese dopo mese, che cosa accade a LUI E LEI.
Loro che, senza saperlo, vivono uno accanto all’altra, solo un muro li separa, ma inevitabilmente quando escono di casa c’è chi gira a sinistra e chi a destra.

DUE LINEE PARALLELE POSSONO SFIDARE LE LEGGI DELLA GEOMETRIA E INCONTRARSI?

Jimmy sembra dirci di sì, anche se quell’incontro, l’attimo in cui loro convergono e danno vita a pagine dove il colore e la luce sembrano letteralmente esplodere, è destinato a durare qualche ora soltanto.
Destinato … già!

Forse perché l’autore, più che raccontare la storia di un amore per il quale teniamo il fiato sospeso fino all’ultima pagina, scrive un racconto sul DESTINO. Una cosa impalpabile, a dire il vero, che però nella penna di Jimmy diventa un cappotto che li ripara entrambi dall’arrivo della pioggia, un foglio di carta con numero di telefono sbiadito, una fontana del parco, il viso paffuto di una bambina incontrata in attimi diversi da entrambi.

“Incontri Disincontri è uno di quei libri dove ad ogni lettura scopri qualcosa di nuovo. Ci parla, per esempio, del valore dell’attesa, della fatica che a volte ci si sente addosso e a cui è difficile dare un nome, delle geografie urbane e di primavere che ti sbocciano dentro all’improvviso e regalano vita a tutto ciò che ti circonda.
Non c’è un solo dialogo all’interno del libro. Non sentiremo mai pronunciare una sola parola da LUI e LEI, ma non è una mancanza. Anzi, non ce n’è bisogno perché le illustrazioni raccontano molto e molto lasciano alla nostra immaginazione. Questo è sicuramente uno dei tratti distintivi di Jimmy Liao: la grande cura dei dettagli che, tuttavia, nulla toglie alla possibilità del lettore di trovare proprie strade.

Sono felice di aver scelto questo libro per celebrare il compleanno di Bufò.
Mercoledì 12 aprile dalle 19,45 ci sarà la sua prima presentazione ufficiale insieme a Silvia Torchio e all’illustratrice torinese Ilaria Urbinati.
In più, il libro di Jimmy fa parte dello speciale pacchetto di compleanno della libreria. Per saperne di più, leggi qui.