the big swim

Biancoenero è una piccola casa editrice indipendente nata a Roma nel 2005.
La sua mission è avvicinare i ragazzi, anche quelli che hanno difficoltà di lettura, ai libri e per questo, grazie all’aiuto di terapisti ed esperti, ha creato il carattere biancoenero, una font ad alta leggibilità che la casa editrice mette a disposizione gratuitamente per scopi non commerciali.

Quando mi si chiedono libri per bambini che hanno problemi di lettura spesso la scelta è molto limitata perché, per risolvere una difficoltà, ci si dimentica il piacere di una bella storia.
Biancoenero ha capito tutto questo e nel suo catalogo, oltre ai classici, si trovano collane di narrativa dai 7 ai giovani adulti capaci di catturare veramente i lettori.

The big swim” ne è un ottimo esempio. Cary Fagan, il suo autore, è un pluripremiato scrittore canadese con il grande pregio di raccontare storie e vissuti in grado di emozionare i suoi giovani lettori.
In questo che potremmo definire un racconto lungo, ascoltiamo la voce di Ethan, un ragazzo che si trova sua malgrado iscritto a un campo estivo, perfettamente consapevole di non esserne all’altezza. La vita da “boy scout”, infatti, non lo appassiona e per sua esplicita ammissione l’estate a Campo Betulla si fonda su tre semplici obiettivi: sopravvivere, non farsi odiare e non essere il peggiore in tutto.

La partenza non è, diciamo, delle migliori dato che, in virtù della sua coperta color “carne” che la madre gli ha messo in valigia, viene soprannominato Pinky. Scopre, però, che tutti i compagni di bungalow hanno un nomignolo, che non è poi così difficile farsi degli amici e che, fortunatamente, c’è chi riesce a fare peggio di lui nelle prove sportive.

E’ una vita scandita dai ritmi delle varie attività e che all’improvviso si colora per l’arrivo di Zach, un ragazzo su cui si racconta di tutto e di più e che i ragazzi cominciano a temere. Il nuovo arrivato, espulso da un altro campo, è alloggiato nello stesso bungalow di Ethan e lui ne inizia un’osservazione silenziosa.
A dispetto delle dicerie, Zach appare un compagno molto riservato, poco incline e partecipare alle attività, preferendo di gran lunga ascoltare musica sul suo letto e chiacchiera con Amber, una ragazza su cui anche Ethan ha messo gli occhi.

La conoscenza tra i due ragazzi avviene a piccoli passi, superando la diffidenza iniziale. Pinky dimostra la capacità di andare oltre i pregiudizi e di vedere le persone oltre la maschera di facciata. Zach più che il bulletto di turno, sembra un ragazzo molto solo e poco ascoltato. Anche Amber, che è allergica agli stupidi, si rende conto del valore del compagno.
I tre presto si troveranno protagonisti di una grande sfida: è la traversata che ogni anno i ragazzi dei vari campi estivi svolgono nel lago dove al centro si trova una piccola isola. La gara non è per tutti e solo pochissimi riescono a compiere il percorso di andata e ritorno.

Zach ha deciso di provarci e gli servirà l’aiuto di Ethan e Amber.
Anche se questo significa trasgredire le regole imposte.
L’amicizia è fatta di poche cose: comprensione, lealtà e sostegno reciproco.
Soprattutto significa capire da che parte stare. Non te lo dice nessuno, ma è qualcosa che senti dentro, un richiamo al quale non puoi restare sordo.
Non vi svelo il finale ma posso dirvi che Ethan detto Pinky tornerà dal campo Betulla molto cambiato.
Sicuramente cresciuto.

THE BIG SWIM

CARY FAGAN

BIANCOENERO 2016

11 EURO